Ripensare il sistema agroalimentare significa rispondere a sfide cruciali quali la sostenibilità e la salute, ma anche confrontarsi con le istanze portate avanti in questi anni dai movimenti popolari in tutto il mondo. Temi come la giustizia ambientale e climatica, la sovranità alimentare, la rilocalizzazione e l’autonomia nei processi di produzione, la reinvenzione di pratiche economiche cooperative e solidali, la prospettiva di una decrescita consapevole, ci invitano ad ampliare lo sguardo e sviluppare visioni integrate e complesse. Occorre tenere insieme locale e globale, difesa delle specificità territoriali e attenzione ad un contesto sociale in continua trasformazione che deve ripensare il senso della comunità, della democrazia e della solidarietà.