Nella seguente pubblicazione, il Coordinamento Europeo Via Campesina fornisce un resoconto completo del concetto di sovranità alimentare, un approccio e un processo sviluppato dalle persone più minacciate dai processi di consolidamento del potere nei sistemi alimentari e agricoli: i contadini. Invece di essere distrutti dalle forze della storia, stanno offrendo una proposta per risolvere le molteplici crisi che l’umanità sta affrontando.

La sovranità alimentare si propone come un processo di costruzione di movimenti sociali e dà potere ai popoli di organizzare le loro società in modi che trascendono la visione neoliberista di un mondo di merci, mercati e attori economici egoisti. Non esiste una soluzione valida per tutti per la miriade di problemi complessi che affrontiamo nel mondo di oggi. Invece, la sovranità alimentare è un processo che si adatta alle persone e ai luoghi in cui viene messo in pratica. Sovranità alimentare significa solidarietà, non competizione e costruzione di un mondo più giusto dal basso verso l’alto.

 

La sovranità alimentare è emersa come risposta e alternativa al modello di globalizzazione aziendale. In quanto tale, è di carattere internazionalista e fornisce un quadro per comprendere e trasformare la governance internazionale in materia di cibo e agricoltura.

via campesina