Dalla rivista “Scienze” la più grande analisi fino ad oggi su l’impronta del bestiame:

fornisce solo il 18% delle calorie ma occupa l’83% dei terreni agricoli

Evitare carne e latticini è l’unico modo più grande per ridurre l’impatto ambientale sul pianeta, secondo gli scienziati  dell’analisi più completa, fino ad oggi, su i l’impronta dell’agricoltura

La nuova ricerca mostra che senza il consumo di carne e latticini, l’uso di terreni agricoli globali potrebbe essere ridotto di oltre il 75% – un’area equivalente a Stati Uniti, Cina, Unione europea e Australia messi insieme – e continua a nutrire il mondo. La perdita di aree selvagge in agricoltura è la causa principale dell’attuale estinzione di massa della fauna selvatica .

La nuova analisi mostra che mentre carne e prodotti caseari forniscono solo il 18% delle calorie e il 37% delle proteine, utilizza la grande maggioranza – 83% – dei terreni agricoli e produce il 60% delle emissioni di gas serra dell’agricoltura. Altre ricerche recenti mostrano che l’ 86% di tutti i mammiferi terrestri sono ora bestiame o esseri umani . Gli scienziati hanno anche scoperto che anche la carne e i prodotti caseari a bassissimo impatto provocano ancora più danni ambientali rispetto alla coltivazione di ortaggi e cereali meno sostenibile.

Per approfondimenti segui questo link e anche questo