L’industria del cibo rappresenta circa il 10% dell’economia globale per un valore di 7000 miliardi di dollari, i cibi che vende derivano da processi di trasformazione. Nel 2014 gli 800 milioni di affamati sono superati da 2 miliardi di adulti sovrappeso o obesi.

“quello che si mangia” è altrettanto importante rispetto a “quanto si mangia”

Oggi più che mai è necessario creare maggiore consapevolezza del fatto che la componente industriale del corrente sistema alimentare sta facendo danni enormi alla salute, alimentando l’epidemia di obesità, e all’ambiente, alimentando il riscaldamento globale e il cambiamento climatico. C’è solo un alimento, il vero cibo, a basso contenuto di zucchero e ricco di fibre e micronutrienti. Il cibo vero è ciò che il mondo ha mangiato per millenni senza rischio di malattie a lungo termine. E non è quello che le multinazionali dell’industria alimentare stanno vendendo.

Per chi desidera approfondire:

http://www.decrescitafelice.it/2019/02/tutte-le-tattiche-delle-multinazionali-del-cibo/